Salone del Vino di Torino 2024: programma degli eventi

L’edizione 2024 del Salone del Vino promette di essere un’esperienza autentica e coinvolgente, che consentirà ai partecipanti di scoprire e approfondire le diverse sfaccettature del mondo vitivinicolo piemontese.

Museo del Risorgimento Torino. Salone del Vino
Museo del Risorgimento Torino. Salone del Vino

Il Salone del Vino di Torino 2024 si preannuncia come un evento imperdibile per tutti gli appassionati del vino. Grazie alla vasta selezione di cantine partecipanti, al ricco programma di eventi e alla presenza della Valle d’Aosta come regione ospite, l’edizione 2024 del Salone del Vino promette di essere un’esperienza autentica e coinvolgente, che consentirà ai partecipanti di scoprire e approfondire le diverse sfaccettature del mondo vitivinicolo piemontese.

Il Salone del Vino di Torino è un evento annuale che si svolge a Torino, dedicato agli appassionati del vino. L’edizione 2024 si preannuncia ricca di novità, con un aumento del numero di cantine partecipanti e un programma di eventi ancora più vasto. Questo articolo intende fornire una panoramica dell’evento, dalle sue origini ai dettagli dell’edizione 2024.

Il Salone del Vino di Torino è un evento che si svolge annualmente a Torino, dedicato a tutti gli appassionati del vino. Questa manifestazione nata con l’obiettivo di promuovere la cultura del vino, ha visto nel corso degli anni un costante aumento del numero di partecipanti e di cantine presenti. L’edizione 2024 promette di essere un’edizione ricca di novità, con un aumento del numero di cantine partecipanti e un programma di eventi ancora più vasto.

Il programma del Salone del Vino 2024

Il Salone del Vino 2024 si svolgerà dal 2 al 4 marzo e vedrà la partecipazione di oltre 500 cantine, tra cui alcune delle più prestigiose del Piemonte. Il programma dell’evento prevede numerose degustazioni, ma anche incontri con produttori e esperti del settore, masterclass e talk tematici. L’obiettivo è quello di offrire ai partecipanti un’esperienza immersiva nel mondo del vino, consentendo loro di scoprire e approfondire le diverse sfaccettature del mondo vitivinicolo piemontese.

Le cantine partecipanti

Tra le cantine partecipanti all’edizione 2024 del Salone del Vino di Torino ci saranno alcune delle più prestigiose del Piemonte, tra cui l’Azienda Agricola Silvio Grasso, la Cantina Michele Brezzo, la Tenuta Bricco San Giorgio e molte altre. Queste cantine rappresentano la varietà e la ricchezza del panorama vitivinicolo piemontese, offrendo ai partecipanti l’opportunità di scoprire e degustare vini di altissima qualità.

Gli eventi in programma

Il programma del Salone del Vino 2024 prevede una serie di eventi che spaziano dalle degustazioni di vino alla presentazione di nuove etichette, dai talk tematici alle masterclass. Tra gli eventi in programma ci saranno anche momenti dedicati alla sostenibilità nel mondo del vino, con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale e alla valorizzazione del territorio.

Le sedi dell’evento

Il Salone del Vino 2024 si svolgerà in due spazi espositivi: le OGR Torino e il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano. Queste sedi, oltre ad essere luoghi di grande interesse culturale, offriranno un contesto suggestivo e accogliente per l’evento, consentendo ai partecipanti di immergersi completamente nell’atmosfera del Salone del Vino.

Palazzo Birago Torino, Masterclass Salone del Vino
Palazzo Birago Torino, Masterclass Salone del Vino

Il Salone OFF: una settimana di eventi diffusi in tutta la città

Il Salone OFF è una settimana di eventi diffusi in tutta la città di Torino, che anticipano l’inizio del Salone del Vino. Questa serie di eventi, che si svolgeranno dal 27 febbraio al 1 marzo, prevedono una serie di appuntamenti dedicati al mondo del vino, tra cui degustazioni, incontri con produttori, presentazioni di libri e molto altro.

Il programma del Salone OFF

Il programma del Salone OFF prevede una serie di eventi diffusi in tutta la città di Torino, tra cui degustazioni, incontri con produttori, presentazioni di libri e molto altro. Tra gli eventi in programma ci saranno anche momenti dedicati alla sostenibilità nel mondo del vino, con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale e alla valorizzazione del territorio.

Le sedi del Salone OFF

Gli eventi del Salone OFF si svolgeranno in diverse sedi sparse per la città di Torino, tra cui il Circolo dei Lettori e Combo Torino. Queste sedi, oltre ad essere luoghi di grande interesse culturale, offriranno un contesto suggestivo e accogliente per gli eventi del Salone OFF, consentendo ai partecipanti di immergersi completamente nell’atmosfera del Salone del Vino.

La missione del Salone del Vino 2024: raccontare il Piemonte del vino

La missione del Salone del Vino 2024 è quella di raccontare il Piemonte del vino in tutte le sue sfaccettature e tipicità. L’obiettivo è quello di valorizzare la grande diversità e la ricchezza vitivinicola del Piemonte, attraverso un viaggio che narra i terroir e le tradizioni del territorio.

La sostenibilità nel mondo del vino

Uno degli obiettivi principali del Salone del Vino 2024 è quello di promuovere la sostenibilità nel mondo del vino. Questo tema sarà al centro di numerosi eventi e talk, con l’obiettivo di sensibilizzare i partecipanti sull’importanza di un approccio sostenibile alla produzione vitivinicola.

La valorizzazione del territorio

Un altro obiettivo importante del Salone del Vino 2024 è quello di valorizzare il territorio piemontese. Attraverso la presentazione di vini tipici e l’organizzazione di eventi tematici, il Salone del Vino intende promuovere la conoscenza e l’apprezzamento del territorio piemontese e delle sue tradizioni vitivinicole.

WOUSE con Sommellier di vino, instawineitalia, strade di torino
WOUSE con Sommellier di vino, instawineitalia, strade di torino

L’edizione 2024: un’esperienza autentica e coinvolgente

L’edizione 2024 del Salone del Vino di Torino si preannuncia come un’esperienza autentica e coinvolgente. I partecipanti avranno l’opportunità di entrare in contatto diretto con le cantine provenienti da tutta la regione, scoprendo i vini e le tradizioni del territorio in un contesto che va oltre la semplice degustazione.

La Valle d’Aosta come regione ospite

Una delle novità dell’edizione 2024 sarà il coinvolgimento di una regione ospite: la Valle d’Aosta. Grazie alla collaborazione con il Consorzio Vini Valle d’Aosta, i partecipanti avranno l’opportunità di conoscere un territorio ricco di storia e tradizioni, attraverso la degustazione di vini e la scoperta delle sue cantine vitivinicole.

La giornata dedicata agli operatori professionali

Lunedì 4 marzo sarà dedicata agli operatori professionali, con una serie di eventi e incontri pensati per favorire l’incontro tra i piccoli produttori presenti al Salone e operatori del Nord Europa. Questa giornata rappresenterà un’importante occasione di networking e di scambio per tutti gli operatori del settore vitivinicolo.

Pubblicato in
Informazioni su Anna Bruno 43 Articoli
Giornalista professionista, già cronista de “La Gazzetta del Mezzogiorno”, è specializzata in viaggi, food, musica e tecnologie. Cofondatrice dell’agenzia di comunicazione e Digital PR FullPress Agency, è direttrice responsabile di FullTravel.it, magazine di viaggi e di “VerdeGusto”, oltre ad altri due magazine. E’ autrice di “Digital Travel” e “Digital Food” , rispettivamente quarto e quinto libro, per Flaccovio Editore. Digital Travel & Food Specialist, è consulente e docente in corsi di formazione ed è delegata del SUD e Isole dell’Italian Travel Press(ITP).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*